Diabete, il drink da bere dopo cena per abbassare la glicemia

diabete-ridurre-rischi

ROMA – Il diabete di tipo 2 è una malattia metabolica da monitorare costantemente ma con cui ci si può convivere serenamente, a patto di cambiare alcune piccole abitudini e stile di vita. Uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione quando si ha a che fare con il diabete, è legato alla glicemia. Dopo aver mangiato, all’interno del nostro organismo si verifica infatti un aumento di glicemia, ovvero i livelli di zuccheri nel sangue aumentano. Questi picchi sono più alti e repentini se si mangiano alimenti ricchi di zuccheri semplici. Un organismo sano riesce a gestire i picchi glicemici. Se però il corpo non è più in grado di abbassare efficacemente la quantità di zuccheri nel sangue, si va incontro al diabete di tipo 2. Modificare il proprio stile di vita scegliendo cibi a basso indice glicemico, può aiutarci a tenere sotto controllo il diabete.

Gli esperti affermano che una dieta sana può aiutare a gestire i livelli di glucosio nel sangue. Secondo le linee guida, non c’è niente che un diabetico non possa mangiare, a patto che non sia specificatamente vietato dal medico. Tuttavia, alcuni alimenti andrebbero certamente limitati.

Gli esperti consigliano di prediligere cibi ricchi di nutrienti come frutta, verdura, cereali integrali, e di limitare al minimo cibi grassi, sale e zuccheri aggiunti. Per gestire i picchi di glicemia è importante non saltare i pasti e assicurarsi di fare una buona colazione, pranzo e cena, e due spuntini.

Oltre a seguire questi consigli alimentari, alcune ricerche recenti hanno dimostrato che bere poco aceto di mele prima di andare a letto aiuta a controllare i livelli di glucosio nel sangue. Alcuni studi hanno suggerito che il consumo di aceto di mele può rallentare lo svuotamento dello stomaco, prevenendo picchi di glucosio nel sangue. È stato anche dimostrato che aumenta la sensibilità all’insulina, riducendo la glicemia. 

Bere aceto di mele prima dei pasti o prima di coricarsi può favorire un buon livello di glucosio nel sangue. Uno studio condotto su persone con diabete di tipo 2 ha rilevato che l’assunzione di due cucchiai di aceto di mele prima di coricarsi per due giorni ha ridotto i livelli di zucchero nel sangue a digiuno fino al 6%.

Inoltre, è noto che se si è in sovrappeso, perdere peso può rendere più facile al nostro organismo di abbassare i livelli di zucchero nel sangue. In uno studio, alcuni individui obesi sono stati divisi in 3 gruppi. Il primo gruppo ha bevuto una bevanda da 500 ml con un cucchiaio di aceto di mele al giorno, il secondo gruppo la stessa bevanda ma con due cucchiai di aceto di mele, il terzo gruppo la stessa bevanda ma senza aceto di mele. Dopo 12 settimane, i gruppi di avevano bevuto la bevanda contenente aceto di mele pesavano significativamente meno e avevano meno grasso addominale rispetto al gruppo di controllo.

Si ritiene che i suoi benefici di perdita di peso siano correlati al suo contenuto di acido acetico, che riduce l’accumulo di grasso, riduce l’appetito, rallenta la digestione, aumenta la combustione dei grassi e ritarda il rilascio di ormoni della fame.

Potrebbero interessarti anche...