Noci pecan, alleate contro diabete e colesterolo alto

Noci pecan, alleate contro diabete e colesterolo alto

ROMA – In caso di malattie come diabete o colesterolo alto, seguire una dieta bilanciata è molto importante. Tra gli alimenti consigliati dai nutrizionisti non manca la frutta secca che, se assunta nelle giuste dosi e senza eccedere, risulta un vero e proprio alleato del nostro benessere. Non è un caso se nutrizionisti, dietisti, medici e ricercatori analizzano le proprietà benefiche della frutta secca da oltre 30 anni. Grazie al corretto apporto di nutrienti molto importanti come le proteine, i grassi insaturi, le vitamine e il calcio, alimenti come noci o mandorle sono diventati veri protagonisti della dieta mediterranea. Non tutti sanno però che esiste un tipo di noce in particolare che è in grado di aiutarci nella lotta al diabete e alle malattie cardiovascolari.

Stiamo parlando delle noci pecan, ricche di acidi grassi monoinsaturi, che secondo alcune recenti ricerche sono in grado di proteggere gli adulti a rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2. La loro introduzione nella dieta migliora significativamente la sensibilità all’insulina e sembra avere un effetto significativo anche sui marcatori della malattia cardiometabolica in adulti sovrappeso considerati sani e obesi con grasso addominale in eccesso.

A evidenziarlo è uno studio della Tufts University, pubblicato sulla rivista Nutrients. Lo studio ha preso in esame 26 uomini e donne, di un’età media di 59 anni. E’ stata controllata attentamente l’assunzione di cibo e per quattro settimane alla volta è stato chiesto loro di aderire a una dieta di controllo senza noci pecan e a una che invece prevedeva la sostituzione del 15% delle calorie totali con questa frutta secca.

“Le noci pecan sono naturalmente ricche di grassi monoinsaturi e polinsaturi, quindi sostituire una parte del grasso saturo nella dieta con questi grassi più sani può spiegare alcuni degli effetti cardio-protettivi che abbiamo osservato”, evidenzia Diane McKay, che ha guidato la ricerca. “Ma le noci pecan – aggiunge- contengono anche un certo numero di composti vegetali bioattivi, nonché vitamine e minerali essenziali che probabilmente hanno contribuito a questo beneficio. Ciò che è davvero interessante è che un piccolo cambiamento (mangiare una manciata di noci pecan ogni giorno) può avere un grande impatto sul salute di questi adulti a rischio”.

Potrebbero interessarti anche...