Cosa dicono i tuoi sogni del tuo livello di ansia

Cosa dicono i tuoi sogni del tuo livello di ansia

2 Agosto 2022 - di Silvia

I sogni che facciamo possono rivelare qualcosa del nostro stato di ansia. Lo evidenzia un nuovo studio dei ricercatori dell’Università di Düsseldorf, pubblicato sulla rivista Dreaming, che suggerisce come il contenuto dei sogni delle persone con disturbi d’ansia possa essere significativamente diverso da quello degli individui sani, identificando tre temi che sono più comuni nei sogni dei pazienti con ansia. Questi includono sognare un precedente interesse amoroso, sogni emotivamente più intensi e una maggiore prevalenza di immagini ad alta velocità.

Per arrivare a questa conclusione i partecipanti sono stati divisi in due gruppi di sognatori. Di questi, 38 persone con disturbi d’ansia e 38 persone “sani”. Sono stati monitorati utilizzando diari onirici, questionari e analisi dei sogni individuali. Poi i contenuti sono stati confrontati tra loro. I ricercatori hanno riscontrato che c’è una differenza significativa in termini di contenuto del sogno tra chi soffre ha stati ansiosi e chi no. I primi hanno sognato di essere inseguiti, essere attaccati fisicamente, hanno visto morte persone care, hanno per esempio fatto incidenti. In generale, il contenuto non era positivo. E’ interessante sottolineare che alcuni temi ricorrenti riguardavano sognare un ex partner, una persona relativa alla vita passata.

L’autore principale dello studio, lo psicologo Anton Rimsh dell’Universität Düsseldorf, in Germania, suggerisce che i sogni dei pazienti ansiosi “possono rappresentare l’esperienza di un ambiente spaventoso, ostile e pericoloso nella loro vita da svegli”. Ha aggiunto: “Pertanto, possiamo presumere che la presenza di un disturbo d’ansia istighi una maggiore intensità soggettiva complessiva delle esperienze oniriche e delle immagini oniriche. Secondo questa nozione, abbiamo concluso che i contenuti onirici nei pazienti con ansia non solo esistono in gran numero, ma sono anche vissuti da loro con un’intensità soggettiva e un’enfasi particolarmente elevata”. Fonte: Daily Mail. Foto di Jess Foami da Pixabay.

 

Tags