Colesterolo alto: 9 alimenti che aiutano a ridurlo in modo naturale

Colesterolo e diabete, dieta ricca di proteine animali ne aumenta il rischio

ROMA – Quando si hanno valori alti di colesterolo bisogna agire per portare il valore nella norma in quanto si tratta di un fattore di rischio da non sottovalutare. Il colesterolo alto colpisce sempre più italiani, secondo le ultime stime almeno 1 italiano su 3 soffre di ipercolesterolemia, fattore di rischio che può portare a conseguenze gravi come infarto o ictus. Per fortuna, l’ipercolesterolemia può essere gestita sia con farmaci specifici prescritti dal medico ma anche con una sana alimentazione e l’attività fisica moderata. Spesse volte i medici, prima di prescrivere farmaci, consigliano una apposita dieta.

In generale, le linee guida raccomandano di assumere cibi ricchi di fibra solubile, una sostanza gelatinosa dalle proprietà chelanti che la rendono capace di interferire con l’assorbimento di glucidi e i lipidi, risultando in questo modo un valido alleato nella riduzione dell’ipercolesterolemia e dei trigliceridi. La ricerca suggerisce che il colesterolo LDL, il cosiddetto colesterolo cattivo, può diminuire fino al 18% consumando circa 30 grammi di fibra solubile ogni giorno. Harvard Health raccomanda anche alimenti ad alto contenuto di grassi insaturi. I grassi non vanno infatti banditi dalla dieta ma devono essere scelti con cura, preferendo quelli che vengono definiti “grassi buoni”. Gli esperti consigliano di sostituire i grassi saturi con quelli insaturi, in grado di aumentare i livelli di colesterolo buono e diminuire quello cattivo. Detto questo, vediamo 9 alimenti che rappresentano un valido aiuto per abbassare il colesterolo modo naturale secondo Harvard Health:

Avena: buona fonte di fibra solubile che è in grado di combinarsi con il colesterolo nell’intestino e lo rimuove dal corpo.

Orzo e altri cereali integrali: Questi alimenti riducono il rischio di malattie cardiache e sono anche ricchi di fibre solubili.

Fagioli: altra fonte di fibra solubile, in grado di contrastare il colesterolo alto.

Melanzane e gombo: sono verdure a basso contenuto calorico e riche di fibre.

Frutta secca: è stato dimostrato che la frutta secca, in particolare noci e mandorle, abbassa il colesterolo cattivo del 5% se inserita in una dieta bilanciata. L’importante è scegliere sempre varietà naturali, senza aggiunta di sale o zuccheri.

Oli vegetali: oli vegetali, in primis l’olio extravergine di oliva, contengono grassi insaturi che aiutano a ridurre il colesterolo.

Mele, uva, fragole e agrumi: inserire regolarmente nella dieta questi alimenti per aumentare l’assunzione di fibre solubili.

Soia: gli studi hanno dimostrato che consumare 25 grammi di proteine ​​di soia al giorno può abbassare il colesterolo cattivo dal 5% al ​​6%.

Pesci grassi: le linee guida raccomandano di mangiare pesce grasso perché contiene grassi insaturi che aiutano a eliminare il colesterolo.

Potrebbero interessarti anche...