Colesterolo: 5 rimedi naturali per combatterlo

colesterolo-dieta-cibi

ROMA – Un alto livello di colesterolo nel sangue rappresenta un fattore di rischio da non sottovalutare in quanto può portare a malattie cardiovascolari anche gravi. In caso di colesterolo alto, bisogna chiedere consiglio al proprio medico e, oltre ad una adeguata cura farmacologica, è possibile tenerlo a bada anche tramite rimedi naturali che, spesso, risultano molto efficaci. Premesso che dieta equilibrata e attività fisica moderata sono i primi step fondamentali da seguire, vediamo 5 rimedi naturali per tenere a bada il colesterolo, da utilizzare in accordo con il proprio medico.

Tarassaco: pianta dalle proprietà digestive depurano il fegato e grazie alla presenza di fenilpropani, in grado di stimolare il glomerulo, agisce come diuretico. Il tarassaco promuove l’escrezione della bile, quindi l’eliminazione biliare del colesterolo in eccesso, riducendone poi l’assorbimento grazie ai fitosteroli e alle fibre solubili.

Carciofo: è una pianta della famiglia delle Asteraceae, la stessa a cui appartiene anche il tarassaco. Le foglie di carciofo sono ricche di preziose sostanze nutritive – come sali minerali ed oligoelementi – indicate per infusi contro dolori da artrite e arteriosclerosi. Un recente studio scientifico ha osservato che un gruppo di persone che hanno assunto circa 2 grammi di estratto secco di carciofi titolato in acido caffeilchinico (il principio attivo della pianta) ha visto diminuire i propri livelli di colesterolo cattivo del 18,5%. I carciofi quindi, oltre a ridurre la sintesi degli acidi grassi e del colesterolo da parte delle cellule del fegato, favoriscono la trasformazione del colesterolo circolante in acidi biliari che vengono poi eliminati dall’organismo. A questo si aggiunge una generale azione protettiva e stimolante del fegato.

Il riso rosso fermentato: il riso rosso fermentato è ottenuto dalla fermentazione del comune riso grazie a un particolare lievito, detto appunto lievito rosso. Durante la fermentazione, questo lievito si arricchisce di una serie di sostanze, fra cui la monacolina K, che contribuisce al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue. C’è però da sottolineare che il riso rosso fermentato è tutt’ora oggetto di studi, per la segnalazione di alcuni effetti collaterali identici a quelli delle statine.

Rosmarino: infusi a base di questa pianta purificano le funzioni del fegato e promuovono una maggiore produzione di bile. Oltre ad alcune caratteristiche digestive ed astringenti, il rosmarino risulta fondamentale nello smaltimento dei trigliceridi.

Betulla: le foglie di betulla sono famose per le proprietà diuretiche e antinfiammatorie. Non solo: estratti della corteccia e delle gemme vengono utilizzati per scopi fitoterapici contro colesterolo e cellulite.


Potrebbero interessarti anche...