Cocaina, scoperto come danneggia il cervello. Ora possibili nuove cure

ROMA – Cocaina, uno studio italiano, dell’Università Cattolica di Roma, ha scoperto come fa a danneggiare il cervello. La colpa è del calo della D-serina, molecola indispensabile per permettere la comunicazione tra neuroni,  altrimenti detta sinapsi.

Quando si assume cocaina la concentrazione di D-serina diminuisce. Quest’alterazione provoca disfunzioni nel cervello, danneggiandolo.

Per il team di ricercatori guidati da Marcello D’Ascenzo e Claudio Grassi questo studio è importantissimo perché apre le porte a trattamenti per combattere la dipendenza da cocaina a base di D-serina.

Potrebbero interessarti anche...