Il cibo spazzatura fa male al fegato, lo studio

Il cibo spazzatura fa male al fegato, lo studio

10 Gennaio 2023 - di Silvia_Di_Pasquale

Il cibo spazzatura fa male al fegato. Un nuovo studio della Keck Medicine della USC, pubblicato oggi su Clinical Gastroenterology and Hepatology, offre alle persone una motivazione in più per ridurre il consumo di alimenti comprati nei fast food. La ricerca ha scoperto che mangiare junk food è associato alla steatosi epatica non alcolica, una condizione potenzialmente pericolosa per la salute in cui il grasso si accumula nel fegato. La steatosi epatica può portare a cirrosi o cicatrizzazione del fegato, che può causare cancro o insufficienza epatica. Colpisce oltre il 30% della popolazione statunitense.

I ricercatori hanno scoperto che le persone con obesità o diabete che consumano il 20% o più delle loro calorie giornaliere da fast food hanno livelli di grasso nel fegato molto elevati rispetto a coloro che consumano meno o niente fast food. Il resto della popolazione sperimenta aumenti moderati del grasso del fegato quando un quinto o più della loro dieta è costituita da fast food. Per arrivare alle loro conclusioni, i ricercatori hanno valutato la misurazione del fegato grasso di circa 4.000 adulti.

“I fegati sani contengono una piccola quantità di grasso, di solito inferiore al 5% e anche un moderato aumento di grasso può portare a steatosi epatica non alcolica”, ha affermato Ani Kardashian, epatologo di Keck Medicine e autore principale dello studio. “Il forte aumento del grasso del fegato in quelli con obesità o diabete è particolarmente sorprendente e probabilmente è dovuto al fatto che queste condizioni causano una maggiore suscettibilità all’accumulo di grasso nel fegato”, ha aggiunto.

Anche poco cibo spazzatura fa danni.

Anche una quantità relativamente modesta di cibo spazzatura può danneggiare il fegato. “Se le persone mangiano un pasto al giorno in un fast-food, potrebbero pensare di non fare qualcosa di male”, ha detto Kardashian. “Tuttavia, se quel pasto equivale ad almeno un quinto delle loro calorie giornaliere, stanno mettendo a rischio il loro fegato”. “I nostri risultati sono particolarmente allarmanti poiché il consumo di fast food è aumentato negli ultimi 50 anni, indipendentemente dallo stato socioeconomico”, ha affermato Kardashian.

“Abbiamo anche assistito a un aumento sostanziale dei pasti nei fast food durante la pandemia di COVID-19, che è probabilmente correlato al declino dei pasti nei ristoranti a servizio completo e all’aumento dei tassi di insicurezza alimentare. Temiamo che il numero di persone con grassi i fegati sono aumentati ancora di più dal momento dell’indagine”. Fonte: Medical X Press.

Tags