Salute

Cereali integrali alleati contro pressione e glicemia alte

Cereali integrali alleati contro pressione e glicemia alte

I cereali integrali sono presenti in molte diete dimagranti. Una nuova ricerca suggerisce che mangiarne tre porzioni al giorno potrebbe aiutare a ridurre il girovita, la pressione sanguigna e i livelli di zucchero nel sangue.

Lo studio è stato basato su adulti di età media e più anziani e ha rivelato mangiare cibi come pane integrale, fiocchi d’avena o riso integrale può anche proteggere dalle malattie cardiache.

Coloro che hanno mangiato almeno tre porzioni di cereali integrali al giorno hanno avuto un aumento minore del girovita.

Buoni risultati anche per pressione sanguigna e livelli di zucchero nel sangue rispetto a coloro che hanno mangiato meno della metà della porzione ogni giorno.

Lo studio è stato portato avanti dai ricercatori della Tufts University in Massachusetts e pubblicato sul Journal of Nutrition

I risultati della ricerca sui cereali integrali.

I risultati hanno mostrato che per ogni intervallo di quattro anni il girovita è aumentato in media di oltre 2,54 cm nei partecipanti a basso consumo rispetto a una metà nei partecipanti ad alto consumo.

Anche dopo aver tenuto conto dei cambiamenti nel girovita, gli aumenti medi dei livelli di zucchero nel sangue e della pressione sanguigna erano maggiori nei partecipanti a basso consumo rispetto a quelli che mangiavano più cereali integrali.

Nicola McKeown, uno degli autori dello studio, ha spiegato:

“I nostri risultati suggeriscono che mangiare cibi integrali come parte di una dieta sana offre benefici per la salute oltre a aiutarci a perdere o mantenere il peso con l’avanzare dell’età”.

“In effetti, questi dati suggeriscono che le persone che mangiano più cereali integrali sono più in grado di mantenere la glicemia e la pressione sanguigna nel tempo”.

“La gestione di questi fattori di rischio con l’avanzare dell’età può aiutare a proteggere dalle malattie cardiache”. (Fonte Daily Mail). Foto di cgdsro da Pixabay.