Categorie
Salute

Cancro al seno, buoni risultati dalla cura sottocutanea

ROMA – C’è un nuovo modo di curare il cancro al seno: è quello per via sottocutanea. Uno studio condotto su donne affette da cancro alla mammella allo stadio precoce ha dimostrato che questa nuova via di somministrazione del trastuzumab ottiene un’efficacia paragonabile alla via di somministrazione del farmaco per via endovenosa, usata già oggi.

Il metodo per via sottocutanea è più pratica per le pazienti, meno invasiva e più veloce nella somministrazione, e quindi consentirebbe alle pazienti di trascorrere meno tempo in ospedale per sottoporsi alla terapia, migliorando anche la loro qualità della vita.

Secondo Hal Barron,  Chief Medical Officer e Head, Global Product Development di Roche, “La formulazione sottocutanea di trastuzumab fornisce un’alternativa al farmaco somministrato per via endovenosa e rappresenta un’opzione terapeutica importante per le pazienti affette da carcinoma mammario HER2-positivo. Poiché è meno invasivo e la somministrazione richiede cinque minuti, non gli attuali 30-90, trastuzumab sottocutaneo risulta più pratico per le pazienti e potrebbe ridurre i costi sanitari imposti dalla formulazione standard per via endovenosa”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.