Categorie
Salute

Bruciore di stomaco, cibi sì e cibi no: ecco quali scegliere

ROMA – Soffri di bruciori di stomaco? Ecco quali sono i cibi da evitare assolutamente e quali invece sono ammessi. Chi soffre di reflusso gastroesofageo ne è consapevole: non tutti gli alimenti sono amici. Di seguito alcuni piccoli consigli su quali cibi preferire contro il bruciore di stomaco, disturbo che può risultare davvero molto fastidioso scatenato dal malfunzionamento della valvola posta a separazione tra l’esofago e lo stomaco.

Le cause del reflusso possono essere varie, a partire dall’assunzione di determinati tipi di farmaci passando all’abuso di alcol e fumo ma, soprattutto, la scelta errata di cibi che possono aumentare l’acidità gastrica.

Nel caso in cui si soffra di acidità di stomaco, è bene stare alla larga da alcuni alimenti porgendo molta attenzione al proprio stile alimentare. Purtroppo non tutti i cibi sono concessi e, tuo malgrado, ecco gli alimenti che dovresti limitare fino ad evitarne il consumo:

Bevande come caffè, tè e coca-cola, alcol, cioccolato e cacao, fritture di vario genere, formaggi stagionati e grassi, carni grasse e insaccati, latte intero e derivati, agrumi e pomodori ma solo nelle fasi acute, spezie piccanti, prodotti da forno e lievitati.

I cibi da consumare liberamente: carni e pesce magro, cereali anche integrali, frutta e verdure.

A colazione sono da preferire i cereali. Frutta e verdura dovrebbero essere al centro della dieta. La verdura, nello specifico, è preferibile cotta o sotto forma di centrifugato, molto più leggera in termini digestivi.

Per quanto riguardo la carne, da preferire magra, andrebbe cotta sempre in modo semplice preferendo la griglia o il forno. È possibile aggiungere alla lista anche degli affettati magri di maiale. Ammesse le uova, a patto che non siano fritte.