Un aspirina al giorno fa crollare il rischio di cancro

ROMA – Un’aspirina al giorno abbassa il rischio di cancro: bastano tre anni. Lo dice uno studio  dell’Unità di ricerca e prevenzione dell’infarto della Oxford University.

Le persone di mezza età possono ridurre significativamente il rischio di avere un cancro assumendo quotidianamente un’aspirina per almeno tre anni.

Secondo i ricercatori, questo semplice farmaco non solo ferma lo sviluppo dei tumori agli stadi iniziali, ma previene anche la possibilità di metastasi in altre parti del corpo.

Coloro che iniziano ad assumere anche solo un dosaggio basso di aspirina, 75 mg, ogni giorno a partire dai sessant’anni hanno gli stessi benefici di coloro che iniziano a prenderla prima.

La riduzione del rischio è intorno al 19 per cento se si prende un’aspirina al dì per tre anni, ma arriva al 30 per cento se il farmaco viene preso quotidianamente per cinque anni.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...