Categorie
Salute

Artrite psorisiaca e artrite reumatoide: si può guarire

Nuove speranze per chi soffre di artrite, in particolare nei casi di artrite prorisiaca e artrite reumatoide: grazie ai farmaci si può arrivare ad una remissione completa della malattia, e quindi sospendere i trattamenti.

“Abbiamo pazienti con artrite psoriasica e anche con artrite reumatoide –  ha raccontato Gianfranco Ferraccioli, immunologo del Policlinico Gemelli di Roma, a Repubblica – che hanno sospeso i farmaci da 38 mesi e stanno bene”.

Per non avere ricadute, però, è importante sospendere il trattamento nel momento giusto, perché entrambe le patologie possono ripresentarsi. Le chance più alte di remissione, che arrivano anche al 25 per cento, si hanno se si cura la malattia in una fase molto precoce: “Entro tre mesi dalla comparsa dei sintomi”, continua Ferraccioli.

Alcuni fattori, inoltre, incidono sulle possibilità di sospendere i farmaci: non avere alcun segno di erosione articolare all’esame radiografico al momento della diagnosi e non essere sovrappeso.

Fondamentale, infine, avere dei fattori prognostici solidi che indichino quando il paziente può interrompere la terapia in sicurezza:

“Se per l’artrite reumatoide conosciamo bene i criteri sufficienti a sospendere in sicurezza i farmaci biologici senza il rischio di ricadute, come assenza di sintomi e di infiammazione nell’ecografia delle articolazioni, nell’artrite psoriasica no: qui abbiamo bisogno di un esame in più”, spiega Ferraccioli. “Sappiamo che l’artrite psoriasica, rispetto all’artrite reumatoide, ha maggiori probabilità di ricadute dopo la sospensione dei farmaci biologici, e questo perché il tessuto che ricopre le articolazioni e che si infiamma in chi soffre di artriti, è più vascolarizzato. Questo significa che le cellule del sistema immunitario hanno più possibilità di raggiungere le articolazioni sostenendo i processi infiammatori”.

Per tutti questi pazienti, l’esame da eseguire è la biopsia sinoviale, l’unica analisi in grado di mostrare se siamo o meno davanti a una vera remissione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.