Categorie
Salute

Anziani senza memoria? Colpa (anche) del poco sonno

LOS ANGELES – I problemi di memoria che arrivano con l’avanzare dell’età potrebbero essere causati dalla mancanza di sonno.I ricercatori dell’Università della California a Berkeley hanno scoperto che c’è un legame tra le malattie della vecchiaia e le poche ore passate a dormire. In particolare verrebbe ostacolata la formazione dei ricordi. 

I neuroscienziati americani hanno scoperto che le onde cerebrali lente che vengono prodotte durante il sonno profondo, quello che riposa di più e che di solito si sperimenta soprattutto in gioventù, hanno un ruolo fondamentale nel trasferire i ricordi dall’ippocampo (l’area del cervello responsabile della memoria a breve termine) alla corteccia prefrontale, dove si trova la memoria a lungo termine.

Proprio per la mancanza di sonno negli anziani i ricordi possono restare bloccati nell’ippocampo. Vengono quindi continuamente sovrascritti da nuovi ricordi, e la memoria con il tempo di perde.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.