Categorie
Salute

Alzheimer, dieta per proteggersi: caffè, acido folico, vitamine

ROMA – Alzheimer, la dieta giusta per proteggersi: caffè, acido folico e vitamine C ed E. Attenzione invece al fumo, al peso, al diabete e ad altri sei fattori. Quali sono è presto detto. Li hanno elencati i ricercatori dell’Università della California di San Francisco.

Si tratta di

  1. obesità
  2. depressione
  3. pressione alta o bassa
  4. diabete di tipo 2 (alimentare, ma in particolare negli asiatici)
  5. fragilità
  6. fumo
  7. basso livello di istruzione
  8. carotidi ristrette
  9. alti livelli di omocisteina

Se questi sono i fattori di rischio, per difendersi dalla demenza senile è fondamentale seguire una alimentazione che sia ricca di acido folico, vitamine C ed E e caffè. Ma a proteggere dal declino cognitivo sono anche gli estrogeni, le statine e gli antinfiammatori, sostengono i ricercatori americani.

Gli studiosi sono arrivati a questa conclusione esaminando quanto emerso in particolare da 323 studi precedenti, riducendo i 93 possibili fattori di rischio emersi a nove principali. In particolare, la ricerca evidenzia che alcune condizioni sono associate a un aumento del rischio soprattutto a seconda del momento della vita in cui si manifestano e all’etnia presa in esame. Il fumo, fattore generale di rischio, ha dimostrato ad esempio di avere un effetto protettivo nelle popolazioni occidentali, così come lo stress o un consumo di alcol lieve o moderato e un indice di massa corporea alto più avanti nella vita, nonostante l’obesità sia classificata in linea di massima come un rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.