Spinaci, albicocche e carote contro l’Alzheimer: merito del beta-carotene

BERLINO – Se volete prevenire l’Alzheimer iniziate a mangiare spinaci, carote e albicocche: grazie alla loro vitamina C e al beta-carotene possono aiutare a combattere la demenza senile.

A dirlo è uno studio dell’Università di Ulm, in Germania, pubblicato sul Journal of Alzheimer Disease. I ricercatori tedeschi hanno osservato che nelle persone malate di Alzheimer la concentrazione di vitamina C e di beta-carotene è molto più bassa rispetto alle persone sane.

Oltre al beta-carotene e alla vitamina C, i ricercatori hanno notato che anche altri antiossidanti come il licopene (presente soprattutto nei pomodori) e il coenzima Q10 (presente nei cereali, nella soia e nella frutta secca).

L’Alzheimer è causato da alterazioni nel cervello tra cui le placche betamiloidi, ammassi neurofibrillari e perdita di sinapsi. Ma anche lo stress ossidativo, che porta il corpo umano ad un eccessivo consumo di ossigeno, contribuisce all’insorgere della malattia.

Potrebbero interessarti anche...