Allergia primaverile, cosa mangiare? 10 cibi che alleviano i sintomi

Allergia primaverile, cosa mangiare? 10 cibi che alleviano i sintomi

ROMA – Allergia in primavera, cosa mangiare? 10 cibi che alleviano i sintomi.

(di Manuela Lantermino)

Chi soffre di allergie stagionali lo sa bene: la primavera non è sinonimo solo di sole e camminate all’aperto ma anche di starnuti, riniti e occhi che lacrimano. Secondo le ultime indagine condotte da Assosalute, le allergie stagionali colpiscono quasi il 20% degli italiani, un numero non certo rilevante.

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Ciò che non tutti sanno, però, è che per gestire i sintomi e i fastidi provocati dalle allergie in primavera, oltre all’assunzione di farmaci appositi e antistaminici può essere utile anche seguire una determinata alimentazione. Daniele Basta, biologo nutrizionista, ha spiegato a Glamour:

“Il consumo di alimenti ricchi di vitamine, come la vitamina C e la vitamina E, di minerali, in particolare magnesio e selenio, e di antiossidanti, come la quercetina o l’acido rosmarinico, contribuiscono a ridurre i livelli di istamina che l’organismo libera per difendersi dagli allergeni che circolano nell’aria. Anche un corretto apporto di acidi grassi essenziali omega-3, contenuti soprattutto nel pesce azzurro (sgombro, sardine ecc.) hanno un forte potere antinfiammatorio e sono associati a un minor rischio di rinite allergica. Inoltre, è importante non farsi mai mancare i cibi probiotici come lo yogurt e altri alimenti fermentati (kefir, crauti, ecc.). Diversi studi hanno evidenziato come specifici ceppi di probiotici siano in grado di modulare la risposta immune nei confronti di reazioni allergiche e di ridurne il fastidio”.

Quali sono dunque gli alimenti a cui non rinunciare in caso di allergie stagionali? L’esperto ne ha individuati 10, vediamo di cosa si tratta:

CIPOLLE «Assicurano buone quantità di quercetina, un importante antiossidante dalle proprietà antistaminiche. In particolare, quella rossa di Tropea, come evidenziano diversi studi, ne contiene quantità significativamente superiori rispetto alle altre varietà».

YOGURT «Grazie alla sua ricchezza di fermenti lattici, aiuta a rafforzare le difese immunitarie e ridurre i sintomi tipici delle allergie stagionali» spiega Daniele Basta.

ARANCE «Grazie all’elevato contenuto in vitamina C e alla presenza di esperidina, un consumo regolare di arance può contribuire a combattere i sintomi della pollinosi perché riduce i livelli di istamina in circolo nell’organismo».

CURCUMA «Contiene curcumina, un antiossidante dalle importanti proprietà antinfiammatorie» precisa il nutrizionista.

SARDINE «È una miniera di acidi grassi essenziali omega-3, importanti per spegnere i processi infiammatori» dice il dottor Basta.

AGLIO «Fornisce allicina, composto bioattivo dalle note proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, e soprattutto quercetina».

PREZZEMOLO «Il prezzemolo è un’ottima fonte di vitamina C e di quercetina, micronutrienti importanti nell’alleviare i sintomi tipici delle allergie di stagione».

OLIO DI SEMI DI LINO «È ricco di preziose proprietà antiossidanti per l’organismo. Contiene acidi grassi Omega 3, preziosi per rafforzare le difese immunitarie e contrastare l’infiammazione» spiega l’esperto.

NOCI «Le noci oltre a contenere proteine e grassi polinsaturi vegetali, rappresentano un’ottima fonte di magnesio e soprattutto di vitamina E, micronutrienti che possono aiutare a prevenire e a contrastare i sintomi delle allergie stagionali» dice l’esperto. Attenzione, però: chi è allergico alle betulacee deve evitarle!

SGOMBRO «La sua azione antiossidante è potenziata dalla presenza di acidi grassi essenziali Omega 3. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie aiuta l’organismo a difendersi agli allergeni», aggiunge Basta.

Potrebbero interessarti anche...