Acqua e sali minerali contro stanchezza e caldo

ROMA – Finalmente il caldo sta arrivando. Ma con lui l’afa. E come ogni anno gli allerta per il rischio disidratazione. Come si fa ad evitare di sentirsi male, o anche solo stanchi, per il caldo?

Il primo aiuto, fondamentale sempre ma più che mai in questa stagione, è l’acqua. Meglio se ricca di sali minerali, soprattutto magnesio. Aiuta a non far abbassare la pressione, contrasta i crampi e la stanchezza. Anche perché lo stadio successivo della disidratazione non si ferma a spossatezza, difficoltà di concentrazione e crampi, ma finisce per provocare la perdita di coscienza: quegli svenimenti che d’estate capitano, ma che potrebbero essere evitati semplicemente bevendo di più.

Per fortuna il nostro organismo ci viene in aiuto e ci “dice” quando abbiamo bisogno di bere di più. Il primo segnale lo possiamo trovare nelle urine: se sono scure, dense, di quantità minore del solito vuol dire che beviamo troppo poco.

Se l’acqua è il mezzo migliore per idratarsi non dimentichiamo che anche frutta e verdura fanno bene. Se poi la stanchezza dovesse persistere si può prendere un integratore di sali minerali, soprattutto magnesio e potassio.

Potrebbero interessarti anche...