Aceto disinfettante low cost contro tubercolosi: scoperta “per caso”

Aceto disinfettante low cost contro tubercolosi: scoperta "per caso"

CARACAS – L‘aceto come disinfettante low cost contro la tubercolosi: è la scoperta, dai risvolti molto importanti, di una ricercatrice venezuelana, Claudia Cortesia. Scoperta importante anche perché, otre a costare poco, l’aceto non è tossico, pur combattendo efficacemente il micobatterio che causa la tubercolosi e contro altri suoi simili.

L’ingrediente attivo del condimento, l‘acido acetico, è in grado di uccidere i micobatteri, anche quelli farmaco-resistenti della tubercolosi, già a concentrazioni anche di poco superiori a quelle del comune aceto da cucina.

La scoperta è frutto del caso ed è avvenuta perché la ricercatrice dell’Istituto venezuelano IVIC a Caracas stava usando aceto per preparare un farmaco che doveva testare sul microrganismo della tubercolosi. L’esperta si è accorta che l’aceto, in assenza di qualunque altra sostanza, era capace da solo di uccidere il micobatterio.

Secondo gli esperti soluzioni di acido acetico potrebbero essere usate come disinfettanti low-cost e non tossici in ambiente clinico, nella pulizia delle superfici ad esempio su cui possono annidarsi tanti micobatteri pericolosi per la salute dei degenti.

Potrebbero interessarti anche...