moda

Riccardo Tisci, storia di uno stilista che si è fatto da solo (ma che c’entra Pertini?)

PARIGI – Vogue america di questo mese regala un lungo articolo dedicato a un grande nome della moda contemporanea, un uomo (italiano) che si è fatto da solo: Riccardi Tisci, oggi direttore creativo di Givenchy nonché stilista tra i preferiti di Madonna. Ma nel pezzo c’è un errore che non si sa se dovuto al racconto erroneo di Tisci o al giornalista Hamish Bowles: a un certo punto dell’articolo si racconta di quanto Tisci, giovanissimo, lasciò l’Italia e si legge: “A 17 anni, disilluso dalle politiche del Presidente italiano Sandro Pertini (“Se nasci povero, muori povero”, come Tisci ricorda) decise di abbandonare l’Italia”.

Ora, certo Pertini fu ed è il Presidente della Repubblica più amato in Italia, apprezzato sia a sinistra sia a destra. Inoltre non ha mai adottato politiche di cui parla il pezzo (e tra l’altro essere Presidente della Repubblica non poteva adottare nessun tipo di politica). Infine… c’è qualcosa che non quadra: Riccardo Tisci è nato nel 1975, ciò significa che a diciassette anni (ovvero nel 1992) il Presidente della Repubblica poteva essere Francesco Cossiga (1985-1992) o Oscar Luigi Scalfaro (1992-1999), ma di certo non Pertini!

Al di là di questo errore certo la storia di Tisci è degna di nota ed è molto interessante da scoprire. Nato a Taranto, si trasferisce da piccolo a Cermenate in provincia di Como e si diploma al Central Saint Martins College di Londra, lavora successivamente per marchi come Puma e l’italiano Coccapani, prima di firmare un contratto triennale con Ruffo Research.

Presenta poi una propria collezione (che porta il suo nome) per la Settimana della Moda di Milano nell’autunno 2004/2005.

Viene contattato dalla maison francese Givenchy e ne rilancia il marchio. In breve diventa direttore creativo, curando haute couture, Prêt-à-porter e accessori. Ha ricevuto grande successo critico e commerciale grazie al suo stile, che coniuga un’eleganza moderna a romanticismo, sensualità ed una malinconia delicata.

Nel 2008 viene chiamato dalla popstar statunitense Madonna a disegnare molti dei costumi del suo imponente Sticky and Sweet Tour, realizzando per lei alcuni splendidi costumi art-deco e “gypsy”, riscuotendo un notevole successo tanto da essere richiamato dalla popstar a reinventare il look per la ripresa del tour l’anno successivo.

Nota l’amicizia tra Riccardo Tisci e la modella Mariacarla Boscono, presente spesso nelle campagne pubblicitarie di Givenchy, nonché nelle sfilate della maison.

Lady V

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.