Categorie
curiosità

New York, di corsa in cima all’Empire: vince un australiano

New York – Di corsa per 86 piani fino alla cima dell’Empire State Building. Sono 738 i partecipanti che si sono sfidati a New York per la tradizionale Empire State Building Run-Up, salendo di corsa 1576 scalini per arrivare all’osservatorio all’86esimo piano di uno dei grattacieli più noti al mondo. I partecipanti, provenienti da diverse parti del mondo, avevano età compresa fra 21 e 70 anni. Podio tutto australiano.

Ad aggiudicarsi la vittoria per gli uomini è stato l’atleta 29enne australiano Mark Bourne, giunto in cima all’Empire in 10 minuti e 12 secondi; per le donne, invece, quarta vittoria per l’australiana 39enne Suzy Walshman, con il tempo di 12 minuti e 5 secondi. La gara annuale, giunta alla sua 36esima edizione, è organizzata dai New York Road Runners.

L’obiettivo di quest’anno era raccogliere 600mila dollari da dare in beneficenza a diverse charity, tra cui l’istituto per la ricerca sul mieloma multiplo. Il record della corsa è stato stabilito da un altro australiano, Paul Crake, nel 2003. Il tedesco Thomas Dold, vincitore delle 7 edizioni passate, si è ritirato prima della partenza a causa di un malore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.