Perù: al via il tanto discusso festival della carne di gatto

Gatti alla griglia in Perù: giudice blocca festival di Currunao

La Quebrada (Perù) – Controverso, discusso, ma al tempo stesso amato dalla popolazione locale. Nella città peruviana di La Quebrada si è svolta la 18esima edizione dell’annuale Festival della carne di gatto, durante il quale i felini vengono annegati e poi stufati in pentola, non prima di essere stati simbolicamente offerti a Santa Ifigenia, la patrona dell’iniziativa.

La due giorni di festa, nata nel 1994 per promuovere le tradizioni artistiche e culturali della provincia meridionale di La Canete, attira ogni anno dure proteste da parte degli animalisti, che lo hanno rinominato provocatoriamente “Il massacro dei bastardini”.

Ad eccezione di questo festival, la carne di gatto non viene quasi mai consumata dai residenti, ma secondo la tradizione veniva mangiata dagli schiavi locali del 19esimo secolo. Esiste anche la credenza popolare che la carne di gatto abbia proprietà curative, in particolare per l’apparato respiratorio.

Potrebbero interessarti anche...