Burger King si scusa con Mary J. Blige per lo spot incompiuto

Burger King si scusa con Mary J. Blige per lo spot incompiuto

New York – Burger King ha chiesto scusa alla cantante soul Mary J. Blige per aver mandato in onda una pubblicità che ha scatenato le critiche dei fans. Lo spot, che la casa di fast food ha lanciato sul suo canale di YouTube, mostra la cantante mentre elenca a ritmo di musica le caratteristiche nel nuovo panino di pollo croccante. E sono stati molti i fans che si sono pronunciati contro lo stereotipo dei neri che mangiano molto pollo. "Capisco che i miei fans siano sconvolti – ha detto Mary J. – ho accettato di far parte di una campagna divertente e creativa che si supponeva dovesse mostrare una situazione da sogno. Purtroppo non è quello che accade in quella clip".

La cantante ha sostenuto di non aver mai firmato per il controverso annuncio sul pollo fritto, almeno non la versione che è apparsa su internet. "Chi è mio fan – ha commentato – deve sapere che non avrei mai permesso che uscisse un lavoro incompiuto come questo". Dopo aver dichiarato che c'erano problemi sulle licenze musicali, il gigante del fast food ha ammesso che la clip non era finita. Secondo il sito TMZ.com Burger King avrebbe rilasciato una dichiazione che conferma che l'annuncio è stato rilasciato prematuramente: "E' uscito prima che avessimo tutte le approvazioni di licenza finali sui contenuti. Vorremmo chiedere scusa a Mary J. e a tutti i suoi fans". L'azienda ha comunicato che la versione finale verrà approvata e rilasciata al più presto.

Potrebbero interessarti anche...