Invasi dalle mosche? Ecco come farle uscire di casa grazie alle luci

ROMA – Sicuramente l’estate è una stagione dove le mosche possono dare più fastidio del solito. Molto spesso la casa si riempie e tenere le finestre chiuse può essere un ulteriore problema. Ci sono però dei metodi per “cacciare” fuori di casa le mosche, senza ucciderle, ma solo utilizzando le luci.

Le mosche sono degli animali attratti dalla luce e ovviamente scappano dal buio. Sfruttare questa loro necessità per allontanarle da casa nostra è un buon inizio. La prima cosa da fare è quella di spegnere tutte le luci di tutte le stanze della casa e accendere solamente le luci della stanza in cui si trova la mosca. Questa operazione assicura che la mosca non scappi in altre stanze.

Adesso se si accende la luce della stanza immediatamente vicina alla precedente e si spegne la luce della prima stanza, la mosca transiterà dalla prima alla seconda stanza, in maniera del tutto naturale. Lo spostamento avverrà quasi immediatamente, dal momento dello spegnimento.

Tale operazione deve poi avvenire in avvicinamento alla porta di ingresso dell’appartamento. In questa maniera la mosca si avvicina sempre più all’uscita. In questo modo la mosca, seguendo la luce, abbandona casa, attratta dalle luci esterne.

Potrebbero interessarti anche...