Pulire e smacchiare i tessuti in lino

ROMA – Il lino è una fibra naturale di origine vegetale in quanto si ottiene dalla lavorazione della corteccia del lino. Essendo un tessuto molto fresco e leggero è molto usato nei periodi caldi proprio perchè riesce ad assorbire bene l’umidità. Ma nonostante sia un indumento molto usato proprio per la sua caratteristica, è molto difficile da lavare specie per i capi colorati che non trattengono facilmente il colore. Come fare?

Per prima cosa prendete il latte e versatelo abbondantemente sulla parte ingiallita. Poi prendete il vostro capo e stendetelo al sole affinchè la macchia si asciughi e poi lavatelo o a mano o in lavatrice segendo le istruzioni dell’etichetta. Un secondo metodo è quello di trattare la macchia col sapone di marsiglia. La parte da pulire deve essere insaponata da asciutta senza uso dell’acqua. Aspettate un’oretta e lavatela normalmente.

Un ulteriore metodo per togliere il giallo dagli indumenti di lino provocato dal fatto che sono stati lasciati nei cassetti per molto tempo, è quello di lasciare il vostro capo in ammollo per una notte intera in acqua calda con una miscela di bicarbonato e sale grosso. Poi proseguite a lavarlo normalmente a mano o in lavatrice.

Sia se lavate a mano o in lavatrice il vostro indumento di lino, ricordatevi sempre che va smacchiato prima di essere lavato. Inoltre non asciugate il lino al sole né in asciugatrice perchè si restringe quindi è preferibile appenderlo all’ombra. Per una perfetta stiratura senza piega è consigliabile stirarlo al contrario e quando è ancora umido, cioè non totalmente asciutto.

Potrebbero interessarti anche...