Mantenere la cucina profumata grazie agli oli essenziali

ROMA – In un ambiente dai mille odori come la cucina, usare gli oli essenziali può essere un aiuto fondamentale per tenerla sempre profumata. Le essenze disinfettanti hanno solitamente un odore fresco e gradevole e quindi si sposano bene con l’ambiente della cucina.

Per quanto riguarda la pulizia della cucina, si entra in crisi quando i mobili e le credenze prendono all’interno un cattivo odore. A questo proposito la cosa più semplice da fare è preparare una miscela a base di acqua, aceto e poche gocce di essenza di geranio e limone. Va bene anche per gli elettrodomestici ed il tavolo.

Per la detersione delle stoviglie un consiglio è quello di aggiungere all’acqua in cui si lavano i piatti qualche goccia di essenza di lavanda, di limone e di pino. Se si usa la lavastoviglie si può mettere una goccia di essenza tra queste menzionate e metterla nella vaschetta del detersivo. Non esagerare con la quantità perchè altrimenti i piatti avranno un odore troppo intenso.

Per i cattivi odori degli oggetti in legno invece si può versare una goccia di essenza di limone su una spugna che e strofinarci gli oggetti. La stessa essenza o quella di bergamotto va bene anche per la pulizia delle mattonelle. Versate in un catino dell’acqua e due gocce di essenza. Strofinate con un panno che avrete bagnato in quest’acqua: le piastrelle brilleranno profumeranno.

Potrebbero interessarti anche...