Vino, birra…Chi non beve alcolici tende a morire prima dice uno studio

Vino, birra...Chi non beve alcolici tende a morire prima dice uno studio

ROMA – Chi non beve alcolici sarebbe più incline a morire giovane. Escluse le malattie del fegato, gli incidenti stradali e tante altre controindicazioni in caso di eccessi, l’alcol sarebbe un elisir di lunga vita. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Alcoholism: Clinical and Experimental Research. Sei ricercatori dell’università del Texas guidati dallo psicologo Charles Holahan hanno monitorato nel corso di 20 anni ben 1824 persone d’età compresa tra i 55 e i 65 anni dividendole in 3 categorie: bevitori forti, bevitori moderati, astemi.

Il risultato è stato sorprendente: il 69% del terzo campione è morto nel giro di 20 anni, il tasso di mortalità registrato dei bevitori accaniti è stato del 60%, mentre solo il 40% dei bevitori moderati ha tirato le cuoia.

Il giornale Time ha provato a dare una serie di spiegazioni al fenomeno: innanzitutto l’alcool è costoso e quindi la gente che vive in un discreto benessere può permettersi di uscire e di bere, in secondo luogo lo si fa in buona compagnia, e ciò significa che si è maggiormente circondati da affetto e comprensione.

Potrebbero interessarti anche...