viaggi

Che cos’è l’eTA per il Canada, come richiederlo e perché è importante ottenerlo

aereo in volo

Andare in Canada in aereo richiede una documentazione specifica che sarà controllata prima di imbarcarsi. Di cosa parliamo? Dell’eTA, un sistema di controllo elettronico o digitale per tutti i viaggiatori che vogliono raggiungere il Canada tramite tratta aerea e che provengono, in linea di massima, dai più importanti Paesi industrializzati.

In particolare, per chi arriva dall’Italia è richiesta solo questa autorizzazione che di fatto sostituisce anche il visto, non è più strettamente necessario per i viaggiatori del nostro Paese.

Vediamo insieme tutte le informazioni utili per sapere cos’è l’eTA e come richiederlo per intraprendere un viaggio in Canada.

Cos’è l’eTA per il Canada

L’eTA Canada, acronimo di Electronic Travel Authorization, cioè autorizzazione elettronica di viaggio, è un documento, del tutto personale, richiesto dalle autorità locali a tutti i viaggiatori che intendono entrare in questo Paese per via aerea.

L’esibizione di questo documento infatti è obbligatoria per ogni tipo di viaggio in aereo. L’autorizzazione non è richiesta nel caso in cui ci si rechi in Canada con altri mezzi di trasporto, come l’auto, il pullman, il treno o la nave.

L’eTA è accettata per motivi di studio, vacanza, trasferte di lavoro o visite a parenti e amici, ma è richiesta anche nel caso in cui si faccia scalo in uno degli aeroporti canadesi per prendere una coincidenza verso altre destinazioni. 

La gestione della supervisione di questo documento è affidata al dipartimento per l’immigrazione, che localmente è denominato IRCC e il cui significato è Immigration, Refugees & Citizenship Canada, visto che l’eTA può essere considerata un sistema veloce di controllo come quello di altri Paesi, tra cui l’Australia o gli Stati Uniti d’America.

Sarà proprio questo ufficio ad esaminare la domanda e a stabilire se si tratta di un viaggiatore che non comporta nessun rischio, non solo per l’immigrazione illegale, ma anche per la sicurezza nazionale.

Qualora invece dovessero riscontrare qualche anomalia nei documenti o delle irregolarità, gli stessi passeggeri vengono fermati ancor prima della partenza, più precisamente al momento dell’imbarco in aeroporto.

I tempi di approvazione e la durata dell’eTA

I tempi di approvazione dell’eTA per il Canada sono di solito molto brevi e tutta la procedura avviene online. Non è necessario stampare alcun foglio o avere a disposizione la versione cartacea dei documenti, dal momento che è un’autorizzazione collegata al proprio passaporto.

Il collegamento di questa autorizzazione allo stesso passaporto comporta il fatto che l’autorizzazione sarà valida fino alla sua scadenza.

Nel caso di rinnovo del passaporto va fatta una nuova richiesta di eTA, così come anche nel caso in cui ci si sbagli a riportare il numero dello stesso.

In genere l’eTA ha una durata di 5 anni e consente di viaggiare per il Canada in aereo con soggiorni che possono durare al massimo 6 mesi

Come richiedere l’eTA per il Canada

Per richiedere l’eTA per il Canada è necessario formulare la domanda di autorizzazione dell’entrata via aerea. Sono due le strade percorribili: od optando per il portale ufficiale (in lingua inglese e senza assistenza) o scegliendo un’agenzia specializzata, che aiuterà il viaggiatore fornendogli il modulo di richiesta in italiano e tutta l’assistenza di cui ha bisogno.

In questo senso, il primo passo da compiere è compilare il modulo eTA online con estrema esattezza: bisogna riportare con precisione il numero di passaporto che sarà collegato e con lo stesso presentarsi in aeroporto all’imbarco.

Altrettanto precisi devono essere i dati anagrafici come nome e cognome, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo mail.

È molto semplice compilare la richiesta di autorizzazione di viaggio aereo in Canada sui siti delle agenzie specializzate, considerato che bastano pochi minuti per rispondere alle domande volte a verificare l’idoneità di ciascun viaggiatore.

Infatti, rispetto al visto, per il quale bisogna recarsi presso l’ambasciata canadese a Roma e affrontare un articolato processo burocratico, l’eTA vanta una procedura molto più snella.

Un consiglio utile è fare la richiesta dell’eTA prima di acquistare il biglietto aereo, in modo da avere la certezza che l’autorizzazione venga concessa, benché nella fase di compilazione del modulo non sia richiesto di sapere in anticipo la data di partenza del viaggio aereo, così da avere ampio margine di libertà e di elasticità per chi ha l’esigenza di partire con o senza urgenza.

Per quanto riguarda invece il pagamento, le agenzie specializzate richiedono un costo minore di 20 euro (19,95€ a persona), e il pagamento avviene in modalità elettronica: per farlo è sufficiente essere in possesso di carte di credito del circuito VISA, Mastercard, American Express, CartaSi, ma sono valide ugualmente la Postapay e l’account Paypal.

Di solito la mail di conferma dell’accettazione arriva entro pochi giorni, al massimo 5. Tuttavia, per le richieste segnalate come urgenti solitamente l’invio della mail da parte dell’agenzia può richiedere non più di 18 minuti. Alla stessa corrispondenza elettronica seguirà poi l’invio di un SMS sul numero di cellulare, fornito in fase di compilazione dell’eTA.

Potrebbe impiegare più tempo solamente nei casi in cui siano necessari ulteriori documenti, che hanno bisogno di essere passati al vaglio dalle autorità canadesi. Queste, comunque, risponderanno prontamente con l’esito, sempre via e-mail.

Nel caso in cui non si abbia la possibilità di effettuare la richiesta online dell’eTA per il Canada, l’ingresso è comunque consentito con il visto valido, o in alternativa con una PRC, cioè una carta di soggiorno permanente.