Categorie
tv

Sei un "guido" (un italiano)? Guarda nuda Snooki, diva di "Jersey shore" su Mtv

Gli otto ragazzi del reality, infatti, hanno la peculiarità di incarnare i più beceri luoghi comuni associati alla propria “etnia”: i maschi, muscolosissimi e irascibili, indossano magliette e canottiere attillate, hanno in testa più gel che capelli e amano sfoggiare giganteschi catenoni dorati con crocifisso e santi pendenti, mentre le fanciulle, prosperose e tendenzialmente in carne, sono perennemente scollate, abbronzate fino all’inverosimile e generalmente sguaiate

Gli italo americani, i guidos, protagonisti di Jersey Shore, in posa per l'inizio della seconda stagione

Impazzano su internet i commenti alle fotografie che ritraggono Nicole Polizzi, una delle protagoniste del reality-show di Mtv “Jersey Shore”, nuda. A alimentare battute e considerazioni velenose, il sospetto che gli scatti, postati da Radar Online e ripresi da nakedsnooki.com, siano stati ritoccati.

Non solo la procace ragazza di origini italiane sarebbe “troppo magra” rispetto a come appare in tv, ma avrebbe le gambe (e c’è, tra i lettori di Gawker, chi dice anche il collo) troppo lunghe, oltre alla consueta tinta arancione che l’ha resa lo zimbello di migliaia di fan dello show sul web.

Non che rendersi ridicola sia mai stato un problema per la giovane “Snooki” (così soprannominata dalle amiche in tenera età, dal nome di uno dei personaggi del film “Save the last dance”, perché fu la prima tra loro a baciare un ragazzo): una delle scene memorabili della prima serie del programma la vede, infatti, sbocconcellare un cetriolo in maniera – secondo lei – provocante davanti a una telecamera, mentre indossa un cappellino con la scritta “Pornostar in allenamento” (i commenti del pubblico vanno però dal disgustato all’inorridito).

Il dibattito sulle sue nudità non pare destinato a smorzarsi, anche perché nakedsnooki.com ha promesso ai suoi aficionados che fornirà prove concrete a supporto della veridicità delle immagini, che la ritraggono nella sua camera “a quattro zampe”. Scatti integrali che, peraltro, come fa notare Gawker, Nicole aveva sempre negato esistessero (nonostante nessuno le avesse creduto) e che concorreranno certamente a riaccendere l’attenzione sul reality, che per la seconda serie si sposterà nell’assolata Miami.

L’anticipazione, data dalla solita Snooki su Twitter, è stata recentemente confermata dal sito Movieline.com, secondo cui Mtv avrebbe già affittato la casa su Lincoln Road in cui gli otto coinquilini italo-americani vivranno nei prossimi mesi (le riprese dovrebbero cominciare a maggio). Una scelta che molti dei fan (o almeno dei lettori di Gawker) non condivide, dal momento che il grosso del divertimento consisteva nell’interazione tra i protagonisti e gli altri “Guido” e “Guidette” (termine offensivo che connota gli italo-americani di estrazione popolare e di cultura generalmente bassa) che paiono abbondare sulle fredde Jersey Shore.

In altre parole, South Beach non offrirebbe “l’esilarante spettacolo” di quei triti stereotipi associati agli italo-americani, che hanno scatenato le polemiche di numerose associazioni di connazionali negli Stati Uniti. Gli otto ragazzi del reality, infatti, hanno la peculiarità di incarnare i più beceri luoghi comuni associati alla propria “etnia”: i maschi, muscolosissimi e irascibili, indossano magliette e canottiere attillate, hanno in testa più gel che capelli e amano sfoggiare giganteschi catenoni dorati con crocifisso e santi pendenti, mentre le fanciulle, prosperose e tendenzialmente in carne, sono perennemente scollate, abbronzate fino all’inverosimile e generalmente sguaiate.

Nessuno, tra i protagonisti, sembra in grado di parlare correttamente l’inglese e pare avere un quoziente intellettivo superiore a quello di Forrest Gump (senza offesa per Forrest, naturalmente). Nonostante ciò – o forse proprio per questo – lo show ha avuto negli Stati Uniti un successo colossale (sembra che addirittura Leonardo Di Caprio ne sia un grande fan), puntando proprio sui suoi grotteschi beniamini. Chissà se anche la seconda serie sarà all’ “altezza”, per così dire, delle aspettative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.