Categorie
tv

Georgia Luzi, l’anti-raccomandata: “Vorrei essere la nuova Carlucci”

georgia luzi
Georgia Luzi (Foto Lapresse)

ROMA – Georgia (non Giorgia) Luzi può essere considerata l’anti-raccomandata della tv: nonostante la faccia bambina ha 34 anni e molta gavetta. Dopo Unomattina estate è pronta per il grande salto, un programma tutto suo, ma anche quest’anno potrebbe essere costretta ad aspettare. Il programma di salute del sabato pomeriggio Rai andrà a Sonia Grey, a sua volta “orfana” di una spazio a Domenica In.

Intervistata dal Giornale, la Luzi parla del suo approccio al mestiere di conduttrice: una sorta di anti-diva: “È vero. Ma io ho sempre avuto un’idea diversa, di questo mestiere. Non ci sono arrivata per caso: mi ci preparo, metodicamente, da quand’ero ragazzina. Ho studiato (laurea in scienze della comunicazione), ho lavorato sodo, per anni (prima nei villaggi turistici, poi nelle tv satellitari), mi sono fatta le ossa nei programmi per ragazzi, che sono stati la palestra di molti nomi celebri, da Frizzi, a Fazio, a Bonolis”.

Determinazione ma niente raccomandazioni per Georgia: “La raccomandazione? Io non avevo, e non ho, nessuno a cui chiedere ‘spintarelle’. Ma certo mi sono posta il problema. E ho concluso che, come chiunque faccia questo mestiere, mi trovavo davanti ad una scelta: fare i 100 metri o la maratona? I primi sono più veloci. Ma possono farti sparire con la stessa rapidità. Colla seconda arrivi dopo, ma intanto ti fai il fiato e acquisti in resistenza”.

E i suoi esempi?: “Quelli che m’hanno spinto a tentare questo mestiere: la Carlucci e la Cuccarini. Buon gusto, humor e professionalità al massimo grado. Ma ho moltissimo da lavorare, prima di avvicinarmi a loro anche solo un po’. Devo correggere i miei difetti: mi agito troppo, muovo in continuazione le mani. E dovrei ammorbidire il timbro della mia voce. Insomma: io voglio diventare brava. Ecco: questo, è il mio obiettivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.