Taggato: charlie chaplin

"Footlights", romanzo inedito di Charlie Chaplin

“Footlights”, romanzo inedito di Charlie Chaplin

ROMA – Nell’anno delle celebrazioni per il centenario della nascita del personaggio di Charlot, arriva in libreria un romanzo breve inedito scritto da Charlie Chaplin nel 1948, Footlights, da cui lui ha poi tratto...

Charlie Chaplin: la storica bombetta venduta per 62mila dollari

Los Angeles (California) – È stata venduta all’asta per 62.500 dollari la storica bombetta che Charlie Chaplin indossava quando interpretava il vagabondo Charlot. Lo riporta la casa d’aste Bonhams, aggiungendo che la cifra comprende...

A Cannes c’è anche Kiera Chaplin, la nipote del grande Charlie

A Cannes c’è anche Kiera Chaplin, la nipote del grande Charlie

CANNES (FRANCIA) – L’attrice e modella irlandese Kiera Chaplin, nipote del grande Charlie Chaplin, cammina sul tappeto rosso di Cannes prima della visione del film fuori concorso di Xavier Durringer sul presidente Sarkozy “La...

L’eterno malato: l’ipocondria può essere un’ossessione pericolosa

L’eterno malato: l’ipocondria può essere un’ossessione pericolosa

Il regista Woody Allen ha fatto dell’ipocondria uno dei suoi segni di riconoscimento, prima di lui Charlie Chaplin è stato malato immaginario, una sindrome che colpisce, in qualsiasi momento della vita, il 70% della popolazione dei paesi sviluppati. Secondo l’ Istituto di Psicologia e Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva, la caratteristica essenziale dell’ipocondria è la preoccupazione […]

La “bombetta ” il cappello inglese che torna di moda

La “bombetta ” il cappello inglese che torna di moda

La bombetta è un’icona britannica che nel nostro immaginario ha una doppia valenza che forse a Londra non ha. Siamo abituati ad associarlo al grande humor inglese alla teste del maestro Charlie Chaplin o...

Genitori non sgridate i vostri figli: boccacce, pernacchie e smorfie fanno bene ai bambini

Genitori non sgridate i vostri figli: boccacce, pernacchie e smorfie fanno bene ai bambini

Massimo Troisi, attore amato e mai dimenticato, conquistò il suo pubblico con la minica, con la gestualità, insomma con l’arte di saper muovere le mani, che sostituivano spesso mille parole. Totò all’espressività del viso...