Categorie
attualità

Donne Islam, burqa e niqab vietati in ospedali e uffici: delibera

MILANO – Donne Islam, burqa e niqab vietati in ospedali e uffici: delibera. Vietato l’ingresso negli ospedali e negli uffici pubblici alle donne coperte con burqa e niqab. La delibera, che interessa la regione Lombardia, ha l’obiettivo di far rispettare delle leggi di sicurezza e non solo che già esistono ma che non vengono sempre adeguatamente […]

Categorie
attualità

Arabia Saudita: sotto il burqa l’intimo è sexy

ROMA – Sotto il vestito niente? Non si direbbe per le donne dell’Arabia Saudita dove, a quanto pare, sotto gli abiti ingombranti e sotto i veli scuri, l’intimo è rigorosamente sexy. Così, ecco il paradosso: nel paese in cui le donne godono di pochissimi diritti e devono presentarsi in pubblico quasi completamente coperte, i negozi […]

Categorie
attualità

Arabia Saudita: donne con occhi sexy? “Da coprire col velo”

ROMA – Noi donne occidentali siamo ormai abituate a un’indipendenza di cui a volte ci dimentichiamo. Ma, soprattutto nel Medio Oriente, le donne hanno pochi diritti e molte limitazioni. L’ultima in ordine di tempo che potrebbe essere introdotta ha dell’incredibile, almeno dal punto di vista occidentale. Le donne islamiche che hanno degli occhi molto belli […]

Categorie
ambiente

Afghanistan, dove le donne si danno fuoco

Al ‘Burning Center’, il centro ustionati annesso all’ospedale regionale di Herat, ogni posto letto occupato da una donna parla da sé. Arse vive, per amore, per gelosia, per liberarsi semplicemente dalla condizione di essere donna. In Afghanistan, come in altri Paesi islamici, non nascere uomo può anche voler dire che prima o poi per disperazione […]

Categorie
ambiente

Spagna. Verso il divieto di indossare il burqa e il niqab

I parlamentari spagnoli discuteranno la possibilità di proibire il burqa in pubblico, allineandosi così ad altri Paesi europei che stanno esaminando questa possibilità per il fatto che esso è degradante per le donne. La proposta è stata fatta dal principale partito di opposizione, il Partito Popolare, e vi ha anche aderito il Partito Socialista di […]

Categorie
ambiente

Canada, strangolò la figlia perché non portava il velo: pachistano condannato all'ergastolo

In Canada il padre di una pachistana di 16 anni è stato condannato all’ergastolo perché che nel 2007 uccise sua figlia, strangolandola, perché la ragazza si rifiutava di portare il velo islamico. Muhammed Parvez, 63 anni, un tassista originario del Pakistan trasferitosi nel 1999 con la famiglia in Ontario, in Canada, e il figlio Wasqas, […]

Categorie
ambiente

Immigrazione: multata a Novara perché portava il burqa

Cinquecento euro di multa perché indossava il burqa: è quanto rischia di pagare una donna araba che è stata fermata a Novara in applicazione di un’ordinanza del sindaco Massimo Giordano (Lega Nord). La donna, secondo quanto  riporta il  giornale Tribuna Novarese, è stata fermata dai carabinieri vicino alle Poste centrali. “Avevamo in corso una serie […]

Categorie
ambiente

Il Belgio si avvia verso il divieto totale del Burqa, deciderà il Parlamento

La commissione Affari interni del Parlamento del Belgio ha approvato una proposta di legge per l’interdizione totale del velo integrale islamico. Il voto ha avuto l’appoggio di tutti i gruppi politici e, se fosse confermato in Parlamento, il Belgio diventerebbe il primo Paese europeo a proibire il burqa. Secondo fonti parlamentari il voto potrebbe essere […]

Categorie
ambiente

Violenza sulle donne e gli italiani/ La colpa è loro. Dateci il burqa e i talebani

A leggere questa notizia dell’agenzia di stampa Adn-Kronos, viene da pensare che se i talebani si presentasero alle elezioni in Italia otterrebbero ben più voti di Berlusconi. Sì, i talebani, proprio loro, quelli che vogliono le donne con burqa, cioè tutte insaccate in quella grande cappa che le copre tutte, con anche gli occhi coperti […]

Categorie
ambiente

Francia/ La moglie veste il burqa? Niente casa in affitto

Se lei si veste tutti i giorni con il burqa la casa non gliela affitto. Il caso è scoppiato a Lione tra una famiglia musulmana che aveva trovato finalmente l’alloggio sperato e la società di gestione che affittava una serie di appartamenti in una zona periferica, Vénissieux. Quando la società, Sacoviv, si è accorta che […]