Tuffi, inaugurata nuovo piscina Acquacetosa

Tuffi, inaugurata nuovo piscina Acquacetosa

Roma – Il tema della ristrutturazione, del ripristino e dell'ampliamento della Vasca Tuffi e della piscina da 25 metri è segnato dalla finalità prioritaria di recuperare un'infrastruttura sportiva articolata, che ha sempre costituito un esempio nell'architettura sportiva romana, danneggiata da un evento eccezionale, quale l'incendio del 1992. Il progetto nasce dalla volontà di concentrare l'attività sportiva di vertice degli atleti delle discipline dei tuffi per la preparazione ai Giochi Olimpici. La nuova Vasca Tuffi ha dimensione di 16,38×15,75 metri con profondità di 5 metri. Le tecnologie a servizio del complesso rappresentano il massimo livello, capace di massimizzare i risultati degli allenamenti. Tutti i dati acquisiti sono visibili in pochi secondi da atleti e tecnici a bordo vasca, mentre un Pc e un sistema di registrazione, nella cabina di regia, li acquisiscono, sincronizzano e memorizzano per successive analisi. Il cuore del sistema è collegato con fibra ottica con l'Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI per poter effettuare in post-processing ulteriori elaborazioni biomeccaniche su tutti i dati registrati. Il tema progettuale dell'opera vuole stabilire un connubio equilibrato tra i motivi architettonici presenti nel sito e la ricerca di forme ed uso di materiali che potessero simboleggiare il nuovo, come rinascita e nuova crescita dalle ceneri dell'incendio. L'investimento, pari a 4.725.600 euro, rientra in una politica di investimenti mirata all'aumento della qualità delle strutture e dei servizi per le Federazioni, con l'obiettivo di avviare un circolo virtuoso basato sull'aumento delle presenze, capace di generare il più alto valore aggiunto.

Potrebbero interessarti anche...