Nuoto, Pellegrini: "Non sono matta e non vado a vivere con Magnini"

Nuoto, Pellegrini: "Non sono matta e non vado a vivere con Magnini"

Torino – "Spero sia un percorso sereno, ho bisogno solo di questo, di sentirmi sicura di fare X a Londra, come succedeva con Caatagnetti che considerava matematica il nuoto: faceva un programma per un determinato tempo". Lo ha detto Federica Pellegrini in una intervista concessa alla Gazzetta dello Sport. "Io neglu ultimi tre anni non ho mai gareggiato sicura che quegli allenamenti mi portassero as quel tempo, soprattutto nei 200. Vorrei poter dire 'bene mi sono fatta un mazzo così, adesso in gara faccio quel tempo'", ha aggiunto la campionessa di Spinea.

Poi la Pellegrini ha parlato del suo nuovo tecnico Claudio Rossetto: "Lui sa perfettamente di cosa ho bisogno, o cosa faceva Alberto: c'è una base comune". L'olimpionica di Pechino torna anche sulla rottura con Bonifacenti: "Mi dà fastidio che si pensi sia stato perchè sto con Magnini. Semmai, i dubbi erano fondati: non sono diventata matta o cambio idea ogni giorno, mi ero fidata di Federico, ma i risultati della preparazione sono questi. Meno male sono abituata ai cambiamenti". La Pellegrini smentisce, infine, le voci di una imminente convivenza con Magnini: "E' troppo presto per la convivenza e poi siamo nell'anno olimpico. Sto cercando casa".

Potrebbero interessarti anche...