Categorie
Salute

Sempre più persone si curano da sole prendendo informazioni sul web

Il medico gode sempre di considerazione, ma se si tratta di trovare informazioni su salute e malattie, a farla sempre più da padroni sono internet e televisioni. Secondo alcuni dati presentati dal Censis a un seminario di Farmindustria sui vaccini, i media sono sempre più utilizzati come prima fonte di informazioni: nel 2010 il 64% degli italiani le ha cercate su tv e radio e il 18% su internet.

In generale il 59% degli italiani è sempre interessato ai temi di salute, e il 75% si ritiene informato. Gli utenti abituali della rete hanno raggiunto quota 23 milioni nel 2009, e quelli che lo usano per informazioni relative alla salute sono il 34%, pari a 16,6 milioni. Di questi il 29,5% se ne serve per cercare notizie sulle patologie.

”L’avanzata dei media, soprattutto quelli fruibili da uno schermo – spiega Ketty Vaccaro del Censis – come fonte di informazione di salute è inesorabile, a scapito di medici e professionisti, che ormai sono stati sorpassati da tv, carta stampata e web”. Nel 2010 infatti i medici di base sono stati la prima fonte di informazione per il 45% delle persone (erano l’88% nel 2003), mentre la tv lo è stata per il 64% (contro il 29,9% del 2003), la carta stampata per il 59,4% (era il 48,4% nel 2003) e il web per il 18% (era il 3,4% nel 2003).

”Più aumenta il livello di istruzione – continua Vaccaro – e più si adopera il web come fonte sulla salute, visto che il valore sale dalla media del 34% al 46%. Chi è più istruito sulla rete non solo cerca informazioni su patologie, medici e strutture, ma prenota anche visite e analisi, frequenta forum e community, e rispetto alla media acquista meno farmaci su internet”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.