Tumore ai polmoni: la vitamina B6 riduce il rischio del 50%, anche tra i fumatori

Tumore ai polmoni: la vitamina B6 riduce il rischio del 50%, anche tra i fumatori

Gli individui con alti livelli di vitamina B6 hanno meno probabilità di contrarre un cancro ai polmoni. Lo dimostra uno studio della Journal of American Medical Association effettuato su oltre 380 mila persone di 10 paesi europei. L’efficacia sarebbe garantita anche per i fumatori.

Un alto livello di vitamina B nel sangue aiuterebbe a ridurre le probabilità di insorgenza di cancro ai polmoni del 50 per cento. La ricerca si è basata sulle informazioni mediche e i risultati dei test del sangue dei pazienti che erano stati divisi tra fumatori, non fumatori ed ex fumatori.

Quelli che mostravano livelli alti di vitamina B, che è contenuta in particolare nel pesce e in alcuni frutti con il guscio come le noci, avevano meno probabilità di vedersi diagnosticare un tumore al polmone, al di là del gruppo di appartenenza.
I ricercatori hanno osservato un simile effetto protettivo anche dalla presenza elevata di metionina, un amminoacido, e di acido folico (contenuto nelle frattaglie, nelle verdure a foglia verde, nei legumi e nelle uova) seppur in misura inferiore.

Potrebbero interessarti anche...