Salute

Le categorie degli italiani a letto: evoluti, amorfi, responsabili o superficiali

ROMA – Evoluti e quindi informati; amorfi perché disinteressati; responsabili perché attenti o superficiali e magari maschilisti. Per ogni italiano c’è la sua categoria. Parliamo di sesso. Gli esperti dell’istituto Astra, che ha condotto una ricerca nel 2011, hanno individuato 4 “caselle” in cui far rientrare gli italiani, uomini e donne, tra i 30 e i 60 anni.

Ci sono quelli evoluti. Uomini e donne tra i 50 e 60 anni, che vivono in città e possono essere indifferentemente lavoratori o disoccupati, e che amano una sessualità sana e alla pari, conoscono le malattie sessuali e sono a favore dei farmaci di nuova generazione.

Ci sono gli amorfi. In gran parte uomini, tra i 40 e i 49 anni, meridionali, impiegati e diplomati. Non di alto livello psico-culturale, spesso ignoranti sulle malattie e la disfunzione erettile, non sanno con quali farmaci possono risolvere i loro problemi.

I responsabili. Sono soprattutto donne, di ogni età, che non vivono in grandi città. Impiegate o casalinghe che siano, sono però colte e amano i rapporti alla pari e pensano alla salute quando fanno sesso.

Infine, i superficiali. Uomini tra i 30 e i 39 anni, sono laureati e trasgressivi, edonisti, poco informati e maschilisti.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.