Categorie
Salute

Sanità: il Veneto intensifica i controlli sulle prestazioni sanitarie

Il Veneto ha deciso di rafforzare ed intensificare i controlli, posti in capo ai direttori generali delle Ullss, Aziende Ospedaliere ed Irccs, sull’appropriatezza e correttezza delle prestazioni sanitarie erogate dalle strutture pubbliche, private accreditate e dagli erogatori equiparati.

Lo prevede una specifica delibera, approvata oggi su proposta dell’assessore alla sanita’ Luca Coletto. ”Si tratta – ha sottolineato Coletto – di una diversa organizzazione rispetto al passato, piu’ elastica nelle modalita’ e piu’ incisiva rispetto al risultato, grazie alla quale i direttori generali potranno far effettuare controlli sia interni che esterni quanto, quando e come riterranno necessario per garantire la massima appropriatezza delle prestazioni erogate e la corrispondenza della relativa documentazione rispetto alla tipologia della prestazione ed al suo costo. Un meccanismo – ha aggiunto Coletto – che si tradurra’ in ancora maggiore attenzione alla costosita’ del sistema, alla sicurezza dell’utente ed alla gestione delle liste d’attesa.

Va da se’ che anche chi pensasse a qualche furbata nella fatturazione delle prestazioni erogate avra’ vita assai difficile”. In particolare, i controlli interni alle strutture pubbliche si concentreranno sul sistema di codifica delle diagnosi e degli interventi utilizzato dai clinici e sul rispetto delle direttive regionali in materia; sul controllo delle tipologie di prestazioni sanitarie risultate piu’ critiche a livello aziendale; sulla verifica della corretta gestione delle liste d’attesa programmate secondo le priorita’ assegnate, sia per gli interventi che per le prestazioni ambulatoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.