Categorie
Salute

Sanità: meningite, dopo il figlio muore la madre a Cremona

I due sono stati entrambi ricoverati, in momenti diversi, all’ospedale maggiore di Cremona e risiedevano in provincia, a Scandolara Ripa d’Oglio – Il figlio, Mirko Zanazzi, di 20 anni, era stato ricoverato venerdì, la madre, Orsola di 55 anni, domenica, con gli stessi sintomi

Mirko Zanazzi

Domenica scorsa, 14 febbraio, era morto il figlio di 20 anni per setticemia iperacuta, lo stadio infettivo e virale che precede la meningite. Oggi, due giorni dopo, giorno in cui si sono svolti i funerali del giovane, è morta la madre per la stessa patologia.

I due sono stati entrambi ricoverati, in momenti diversi, all’ospedale maggiore di Cremona e risiedevano in provincia, a Scandolara Ripa d’Oglio. Il figlio, Mirko Zanazzi, di 20 anni, era stato ricoverato venerdì, la madre, Orsola di 55 anni, domenica, con gli stessi sintomi.

Nel caso del giovane la meningite non si è manifestata perché la setticemia meningococcica è stata talmente rapida da non riuscire a evolversi in meningite vera e propria. Il germe ha avuto un effetto tossico sui reni a carico dei quali ha provocato una apoplessia surrenale e una disfunzione multiorgano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.