Farmaci dimagranti, alt dell'Aifa a sibutramina: sospesi Ectiva e Reductil

Farmaci dimagranti, alt dell'Aifa a sibutramina: sospesi Ectiva e Reductil

Eliminati dal commercio centinaia di medicinali per perdere peso, perché ritenuti nocivi per cuore e circolazione. Lo ha deciso l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) che ha disposto, a scopo cautelativo, il divieto di vendita e di utilizzo, con decorrenza immediata, di tutti i medicinali a base di Sibutramina incluse le preparazioni magistrali approntate in farmacia.

«Si tratta di una molecola indicata per favorire la perdita di peso nei pazienti obesi e in quelli sovrappeso con altri fattori di rischio concomitanti come diabete di tipo II o dislipidemia».

La casa farmaceutica Abbott ha annunciato che sospenderà la vendita in Europa della sua pillola dimagrante contenente sibutramina, proprio su raccomandazione dell’Agenzia europea per i medicinali, che aveva ravvisato rischi troppo elevati per il cuore. L’Emea ha raccomandato infatti la sospensione di farmaci contenenti sibutramina, venduti come Reductil, Reduxade e Zelium in Europa, e con il nome Meridia negli Usa.

«Il provvedimento -prosegue l’Aifa- si è reso necessario a seguito della valutazione del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP), afferente all’Autorità europea dei farmaci Ema, che ha riscontato un rapporto rischio-beneficio sfavorevole per tali farmaci. I pazienti attualmente in cura con medicinali contenenti Sibutramina sono invitati a contattare il proprio medico per valutare la possibilitá di una terapia alternativa. Coloro che invece intendano interrompere il trattamento immediatamente, prima di consultare il medico, possono farlo tranquillamente».

Potrebbero interessarti anche...