Rischio malattie maggiore per bebè nati in provetta

Rischio malattie maggiore per bebè nati in provetta

I bambini nati in provetta sono piu’ esposti degli altri al rischio di contrarre certe malattie rare come cancro all’orecchio e alla retina, malformazioni urinarie, genitali e cardiache o ancora angiomi cutanei e lingua troppo lunga. E’ quanto emerge dai risultati dello studio coordinato dalla ginecologa Geraldine Viot della maternita’ parigina dell’Ospedale Cochin-Port Royal, pubblicati in anteprima dal quotidiano Le Parisien.

I ricercatori hanno esaminato, dal 2003 al 2007, 15.162 bambini nati con la fecondazione in vitro in 33 ospedali francesi, osservando che determinate malattie genetiche appaiono piu’ frequentemente nei bambini nati grazie alla scienza piuttosto che in quelli nati in modo naturale. ”Lo scopo del mio studio non e’ mettere un freno alla procreazione medica assistita, anzi semmai e’ il contrario – spiega la Viot – Nella maggioranza dei casi, oltre il 75%, i bambini stanno bene. Lo scopo dello studio e’ monitorare l’eventuale insorgenza di malattie di questi bebe’ nati in provetta”.

Le malformazioni congenite riguardano, secondo la Viot, il 4,24% dei bambini-provetta studiati. Lo studio non e’ ancora terminato: 3.000 nuovi dossier devono ancora essere analizzati. I ricercatori francesi sperano di evidenziare i fattori che potrebbero favorire le malformazioni e gli altri problemi medici nei bimbi nati con la fecondazione assistita.

Potrebbero interessarti anche...