Prurito in gravidanza: perchè si presenta e come si possono alleviare i sintomi

Prurito in gravidanza: perchè si presenta e come si possono alleviare i sintomi

Durante la fase della gravidanza e’ frequente per le donne avvertire un fastidioso prurito sulla pancia ed a meno che non si soffra di allergie o eczemi il tutto e’ da ricondurre allo stato in cui ci si trova.
Il motivo e’ da ricercarsi sicuramente nei cambiamenti ormonali ma non e’ da sottovalutare la tensione a cui viene sottoposta la pelle dell’addome che si deve adattare alla crescita del bambino. Infine anche all’aumento del livello degli estrogeni che acutizza la ritenzione idrica.
Generalmente il prurito appare, o diventa più fastidioso, soprattutto nel terzo trimestre di gravidanza e tende ad evolversi fino al parto per poi scomparire dopo il lieto evento.
Questo disturbo assume il nome di “papule orticarie della gravidanza”, e si evidenzia con delle macchie rosse pruriginose nell?addome.
Come poter alleviare la sensazione di prurito?
-innanzitutto e’ necessario mantenere la pelle idratata bevendo molta acqua in modo da ridurre la ritenzione idrica.
-sono da evitare i bagni troppo caldi
– e’ consigliato l’uso di detergenti delicati e lozioni rinfrescanti tipo il talco mentolato
– infine prendersi cura dell’alimentazione evitando  cibi fritti ed elaborati, uova, salumi ed in buona sostanza tutti i cibi che sovraccaricano troppo il fegato.

Potrebbero interessarti anche...