Categorie
Salute

In provetta il primo fegato umano

Creato il primo fegato umano in miniatura che funziona come quello vero: l’organo e’ stato sviluppato in provetta a partire da cellule umane di fegato e di vasi sanguigni e messo in una specie di incubatrice per crescere. L’annuncio sara’ fatto domenica in occasione del meeting annuale della American Association for the Study of Liver Diseases in corso a Boston dall’equipe di Shay Soker del Wake Forest Institute for Regenerative Medicine di Winston-Salem in North Carolina, diretta da Anthony Atala gia’ noto per esperimenti simili con altri organo. Il fegato in miniatura e’ stato prodotto a partire dallo scheletro di collagene del fegato di un animale: in questo scheletro sono state infuse cellule umane di fegato e di vasi sanguigni. Queste si sono ‘sistemate’ nell’impalcatura di fegato e hanno cominciato a moltiplicarsi. La crescita dell’organo, che e’ funzionante e puo’ esplicare le funzioni di un normalissimo fegato, e’ avvenuta in una specie di incubatrice, un bioreattore. Il prossimo passo sara’ trapiantare questo fegato in un animale per vedere se continua a funzionare anche in vivo, e poi crearne uno di dimensioni compatibili con il corpo umano, verso l’obiettivo finale della creazione di organi da trapianto in laboratorio. Nella lista del Wake Forest ci sono anche pancreas e rene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.