La pillola senza interruzioni quanto le mestruazioni sono un problema

ROMA – Le mestruazioni sono da sempre un appuntamento obbligato e continuo per le donne. Ma negli ultimi tempi, con le scoperte nel campo della contraccezione, ci sono state novità positive per chi sente il peso del ciclo, soprattutto se svolge lavori che vengono ostacolati, anche se solo in parte, dal mestruo.

Per le sportive, ad esempio, il ciclo può rappresentare una vera e propria scocciatura. Ma grazie alla pillola anticoncezionale, sostiene la direttrice di Ginecologia al San Raffaele di Milano Alessandra Graziottin, è possibile, saltuariamente, saltare l’appuntamento mensile, prendendo senza interruzione la pillola.

Anche perché con il tempo il flusso è aumentato, sia come quantità sia come frequenza. Questo perché un tempo si facevano più figli, e quindi la donna, tra gravidanze e allattamenti, non aveva molti cicli. Ora ci sono donne che hanno addirittura 13 mestruazioni l’anno, con le conseguenze di incorrere più facilmente in endometriosi e in stati infiammatori dell’organismo, che provoca mal di pancia, nervosismo e spossatezza.

Tutti questi effetti, sostiene Graziottin, vengono mitigati dall’assunzione degli anticoncezionali ormonali: “Con una somministrazione continua si mantengono stabili estrogeni e mastocita, riducendo o azzerando i sintomi. Gli estrogeni sono i migliori amici del corpo, ma la fluttuazione può causare malessere”.

Potrebbero interessarti anche...