Categorie
Salute

I pediatri americani danno ok alle lezioni di nuoto per bimbi di 12 mesi

A dire che in Italia il baby-nuoto è un servizio vecchio, già a 9 mesi i genitori italiani possono frequetare le piscine con i loro pargoli e insieme praticare “i primi passi” di questo sport. In questo caso quindi sono gli abitanti dello stivale a essere all’avanguardia. L’Accademia di pediatri americani ha ‘allentato’, infatti, le linee guida per le lezioni di nuoto ai bambini: sinora l’Accademia le sconsigliava fortemente prima dei 4 anni di età per timore che dessero un falso senso di sicurezza ai piccoli stessi ed ai genitori, ma ora le ha per la prima volta ammesse anche ad 1 anno.

“Va bene iscrivere i bambini anche di 12 mesi a lezioni di nuoto” ha scritto l’Accademia sulla rivista ‘Pediatrics’. Il cambiamento è stato deciso sulla base di nuovi dati che rivelerebbero rischi inferiori di annegamento per bambini di 3-5 anni che hanno preso lezioni di nuoto sin da piccolissimi.

L’accademia dei pediatri Usa raccomanda comunque che ci siano sempre degli adulti in acqua con i bambini e che le piscine abbiano sistemi di sicurezza per cui i piccoli non rischino di venire ‘risucchiati’ sott’acqua dalle pompe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.