Categorie
Salute

OMS: l’Italia paga costi altissimi per la salute

In Italia, il costo sociale dell’alcol e’ stato di 11,5 milioni di dollari nel solo 2006. Con 2,3 milioni di dollari di costi sanitari diretti (trattamento cirrosi epatica), 5,7 milioni per costi indiretti e altri 3,4 milioni per altri costi diretti come i disordini della salute dovuti all’uso cronico di alcol. Sono le cifre emerse dal rapporto ‘European Status Report on Alcohol and Health 2010′, pubblicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanita’.

”E’ una cifra sottostimata – ha affermato Emanuele Scafato, presidente della Societa’ Italiana di Alcologia e ricercatore dell’Istituto Superiore di Sanita’ – che non tiene conto dei ‘costi intangibili’, quelli delle famiglie che supportano gli alcolisti o quelli relativi ad un’invalidita’ per un incidente alcol-correlato. Secondo un report europeo del 2007, i costi tangibili, come quelli misurati dall’Oms, sarebbero la meta’ di quelli intangibili”. Il consumo pro capite di alcol per adulto, secondo il rapporto dell’Oms, e’ di circa 10,7 litri all’anno, con un andamento definito ”stabile” nel quinquennio 2000-2005.

Quanto al binge drinking (l’assunzione di almeno 60 grammi o piu’ di alcol in una sola occasione), secondo l’Oms (dati riferiti al 2000) i forti bevitori episodici erano l’11,1% dei maschi e l’8,5% delle femmine. Percentuali che oggi sono passate, secondo Scafato, al 13,5% per i maschi e al 7,8% per le femmine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.