Categorie
Salute

Arriva in Italia la droga "legale" che si compra sul web: è allarme Mephedrone

Costa poco ed è facile da trovare, si compra persino sul web. Ma può uccidere. E’ il mephedrone la nuova droga che ha invaso locali e discoteche, uccidendo già tre persone nel Regno Unito e nei Paesi del nord Europa e che ora è arrivata anche in Italia.

Un incubo in Gb. La sostanza  è già un incubo in Inghilterra, dove si sta cercando di porre un freno alla sua dilagante circolazione: “Serve una revisione molto rapida e molto attenta della normativa”, ha detto in Parlamento il ministro delle Attività Produttive Mandelson. “Il mephedrone si sta diffondendo sempre più velocemente- spiega il professor Les Iversen, consigliere del governo inglese in materia di tossicodipendenze – è’ come l’ecstay alla fine degli anni ottanta”.

In pochissimo tempo il consumo di mephedrone si è esteso fino a diventare la quarta droga più usata in Gran Bretagna. E’ in circolazione da almeno due anni nel Regno Unito ma il mondo se ne è accorto solo dopo la morte di Louis Wainwright e Nicholas Smith, due adolescenti che avevano assunto la sostanza mescolandola con alcolici, e di una ragazza di ventiquattro anni, Lois Waters.

La cosiddetta “meow meow” o “m-cat”, come la chiamano i giovani abbreviandone la denominazione scientifica, è facilissima da trovare ed è anche una droga considerata “legale”, poichè non ancora inserita nella lista delle sostanze vietate dal governo. Secondo uno studio della rivista Mixmag sui giovani che frequentano le discoteche ha usato mephedrone un ragazzo su due. Uno su tre l’ha fatto nell’ultimo mese.

Per acquistarlo i giovani non devono compiere grandi sforzi: sono centinaia i forum che effettuano spedizioni in tutta Europa, basta registrarsi in Rete e pagare con carta di credito e la bustina viene recapitata a casa direttamente via posta. Anche il prezzo è a portata di ragazzino: un grammo costa intorno ai 10 euro.

I commenti sui blog. Intanto sui blog spopolano i commenti di chi l’ha provata e racconta i pro e i contro della sua esperienza. “Avevo la necessità assoluta di muovermi e voglia di ballare. Ho acceso la musica, ho provato ad alzarmi in piedi e stavo su a fatica, in preda a una deliziosa sensazione di gambe mollissime e di braccia che volevano volare, bocca superimpastata, occhi che andavano completamente per conto loro. Smandibolavo, ma non come con l’ecstasy. Ho preso due pastiglie di sonnifero, e ho dormito un’ora. Al risveglio ero a pezzi. Non sono riuscita ad alzarmi per andare al lavoro. Ma è un’esperienza da rifare”, si legge. “Il cuore era come impazzito, ho l’ansia da giorni- scrive invece un forum un altro ragazzo – chi prende il “meow meow” è un pazzo”.

I medici: “Effetti devastanti”. Una droga facile da trovare ma dagli effetti devastanti, è l’allarme lanciato dai medici.  “In Italia –  dichiara il professor Riccardo Torta, docente di Psicologia Clinica dell’Università di Torino – c’è ancora molta disinformazione su questo tipo di droghe. Il problema è che fa parte di quel gruppo di “smart drugs” che vengono spacciate come sostanze a basso rischio. In realtà non è così, si tratta di anfetamine”. “I giovani – dice il professore – pensano sia un sostituto tranquillo di stupefacenti pesanti come la cocaina, invece ha effetti collaterali molto seri, in particolare quelli cardiovascolari. Nei soggetti a rischio, in cui c’è una predisposizione, può far scattare una psicosi latente e a lungo termine provocare gravi disturbi psichiatrici. Sono molto pericolosi, inoltre, i cocktail mortali che si possono ottenere mischiandola con alcol o cannabis”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.