Categorie
Salute

Se mangiate sano potete fare a meno degli integratori. Lo dicono gli esperti

”Gli integratori alimentari non servono agli individui sani che hanno un’alimentazione varia e non ci sono solide evidenze scientifiche che avvalorino la loro reale azione benefica”. Cosi’ Fabio Galvano, docente di scienze e tecniche dell’alimentazione all’universita’ di Catania ha definito l’azione, o meglio, la non-azione di alcuni integratori alimentari: antiossidanti (vitamina A, vitamina E, vitamina C e beta-carotene), creatina, carnitina e omega-3, in un seminario all’Istituto Superiore di Sanita’.

”Gli integratori potrebbero essere indicati – prosegue l’esperto – solo in presenza di stati patologici come anoressia, epatopatia alcolica o nel caso di vegetariani o vegani”. ANTIOSSIDANTI: ”dall’ultima review del World Cancer Research Fund del 2007 – dice Galvano – emerge che l’assunzione di beta-carotene aumenta il rischio di tumore al polmone e di tumore della pelle (non melanoma)” e”non ci sono evidenze sul fatto che abbassino il rischio di malattie cardiovascolari”.

Mentre vitamina A, E e C, ”secondo uno studio, vengono prescritte soprattutto a persone anziane che non ne hanno bisogno ma che potrebbero avere, invece, carenza di vitamina D”. CARNITINA: ”usata dagli sportivi convinti che migliori la resistenza e riduca il peso – prosegue Galvano – secondo una review di 15 studi, non ci sono evidenze a sostegno”. CREATINA: per questa sostanza che darebbe energia per sforzi di elevata intensita’ ma di breve durata i riscontri sono leggermente superiori ma ”non giustificano la diffusione tra gli atleti”.

Meglio e’ assumerla dalla carne e dal pesce. OMEGA-3: sugli omega-3 c’e’ una percezione errata. ”Medici e consumatori li prescrivono e li consumano convinti che abbassi il colesterolo ma in realta’ abbassano i trigliceridi (solo in casi di grave ipertrigliceridemia), senza alcun effetto sul colesterolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.