Categorie
Salute

Mangiare in fretta davanti al pc fa ingrassare. Lo dice uno studio dell’Università di Bristol

Mangiare in modo veloce, un panino o uno snack, spesso in ufficio, seduti alla scrivania e mentre si naviga online. E’ il comportamento-tipo, sempre piu’ diffuso, che incide negativamente sul peso forma, influendo sulla capacita’ di mantenere la giusta forma fisica.

La scuola sperimentale di psicologia dell’universita’ di Bristol ha condotto uno studio, pubblicato dalla rivista American Society for Nutrition, per verificare gli effetti sul peso di alcuni individui, della velocita’ e della distrazione al momento dei pasti. I ricercatori hanno diviso in due gruppi un campione di volontari. Al primo e’ stato detto di consumare i pasti mentre giocavano al computer, al secondo, invece, non sono state fornite altre distrazioni a pranzo o a cena.

Ad entrambi i gruppi e’ stato somministrato un pasto composto da nove alimenti differenti. Dall’analisi dei risultati e’ emerso che coloro che non avevano prestato attenzione ai cibi consumati, perche’ distratti, si sentivano meno sazi e dopo circa mezz’ora tendevano a mangiare di piu’ rispetto agli altri e a ricordare con maggiore difficolta’ l’ordine degli alimenti che avevano consumato nell’arco della giornata. Lo studio ha messo cosi’ in evidenza il ruolo fondamentale che giocano l’attenzione e la memoria al momento del pasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.