Categorie
Salute

Le malattie reumatiche non aiutano la vita affettiva

Il dolore reumatico e i fattori psicologici e sociali correlati hanno effetti negativi sulla vita sessuale e affettiva. L’artrite reumatoide, per esempio, fa si’ che una quota tra il 44% e il 62% delle pazienti non riesca ad avere una normale vita sessuale (il dato varia a seconda dei paesi), con un’inabilita’ sessuale dichiarata del 12%; nei pazienti maschi l’inabilita’ sale al 33%. Emerge dal Congresso della Societa’ Italiana di Reumatologia a Rimini. Nei malati di spondilite anchilosante invece si registra una disabilita’ sessuale per entrambi i sessi che raggiunge il 37%, mentre le pazienti soggette a sindrome di Sijogren raggiungono la disabilita’ sessuale nel 60% dei casi monitorati. Molto spesso inoltre i pazienti non esprimono, per imbarazzo, le difficolta’ causate dalla malattia nella sfera intima, e i medici di conseguenza non possono individuale e curarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.