Categorie
Salute

Quando il mal di schiena è un fatto di eredità

ROMA – I pesi messi tanto sotto accusa non sono la causa, o almeno non l’unica del mal di schiena. Stessa cosa si può dire per l’età. Diversi studi americani hanno scoperto infatti che il mal di schiena ha una notevole componente genetica.

La scoperta è stata rallentata dal fatto che spesso gli studi condotti sui gruppi familiari puntavano di più l’occhio sulle abitudini comuni, dando ai fattori ambientali un peso maggiore di quanto non avessero in realtà.

Un’approfondita analisi pubblicata sul Journal of Bone and Joint Surgery ha dimostrato come la genetica giochi un ruolo importante nel tramandare il mal di schiena.

I ricercatori dell’Università dello Utah hanno studiato i dati sanitari e genealogici di oltre un milione di cittadini del loro Stato. Puntando l’attenzione soprattutto sulle persone con ernia del disco o altre patologie alla schiena è risultato che se un parente presenta questi problemi è molto più frequente che anche il suo discendente li abbia. E si parla non solo di parenti di primo grado, ma anche di secondo e di terzo, come zii, nonni e cugini.

Per non parlare poi delle famiglie in cui erano gli stessi genitori ad avere patologie alla schiena: in questi casi il rischio per i figli era quadruplicato, a prescindere dai fattori ambientali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.